L'ex presidente egiziano Morsi muore in tribunale

Bruno Cirelli
Giugno 18, 2019

L'ex presidente egiziano Mohamed Morsi è morto in un ospedale del Cairo, dopo essersi sentito male in tribunale durante un'udienza del processo in cui era imputato. La notizia è stata poi rilanciata da diversi media arabi e internazionali tra cui Al Jazeera e al Arabiya.

La Televisione di stato egiziana, ha riferito che l'ex-presidente Mohamed Morsi è morto per "una crisi cardiaca in tribunale". Un banner precisa che il corpo dell'ex presidente è stato portato "in ospedale". Morsi è stato eletto democraticamente nel 2012 dopo che la primavera araba del 2011 ha visto la fine del governo trentennale del presidente Hosni Mubarak.

Il 3 luglio 2013, dopo il colpo di Stato, guidato dal ministro della Difesa, il generale ʿAbd al-Fattāḥ al-Sīsī, Morsi è posto quindi agli arresti domiciliari.

Dal momento della sua caduta per lui si sono aperte le porte del carcere. L'ex presidente egiziano e leader del Fratelli musulmani stava affrontando un processo per l'accusa di spionaggio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE