PD, I NUOVI INCARICHI DI ZINGARETTI. Camilla Sgambato alla Scuola

Paterniano Del Favero
Giugno 17, 2019

Nuovi scontri all'interno del Pd.

Lotti ha deciso di autosospendersi dal Pd, dopo la diffusione delle intercettazioni che hanno rivelato la sua partecipazione alla riunione con Luca Palamara e altri cinque membri togati del Csm nelle quali discutevano su come influenzare le nomine di alcune procure, tra le quali quella di Roma, Firenze, Reggio Calabria e Torino.

ENZO AMENDOLA (Esteri e Cooperazione internazionale), CHIARA BRAGA (Agenda 2030/Sostenibilità), PIETRO BUSSOLATI (Imprese, professioni), ANDREA GIORGIS (Riforme istituzionali), MARIA LUISA GNECCHI (Welfare), ROBERTO MORASSUT (Infrastrutture, Aree Urbane e periferie), NICOLA ODDATI (Mezzogiorno), ROBERTA PINOTTI (Politiche della sicurezza), GIUSEPPE PROVENZANO (Politiche del Lavoro), MARINA SERENI (Enti locali/Autonomie), CAMILLA SGAMBATO (Scuola), STEFANO VACCARI (Organizzazione), ANTONELLA VINCENTI (Pubblica amministrazione), RITA VISINI (Terzo settore/Associazionismo).

Nei prossimi giorni verranno affidati gli incarichi dei nuovi responsabili dei dipartimenti.

E ancora, prosegue: "Subito dopo le elezioni, Gentiloni, che da Presidente del partito dovrebbe essere super partes, ha iniziato a muovere le fila di Calenda per creare uno spazio liberale che guardi al centro".

Marco Miccoli sarà il capo della segreteria politica del segretario; Luigi Telesca il responsabile dell'Ufficio stampa.

Ma per il capogruppo Pd al Senato, Andrea Marcucci, (renziano di ferro, anche se un po' arrugginito) "la segreteria del Pd resa nota da Zingaretti non assomiglia al partito del noi". Vedo un'unica matrice identitaria in un partito che è nato per valorizzare i riformismi. E via Twitter anche il commento della senatrice Simona Malpezzi, vicepresidente del gruppo a Palazzo Madama: "Dicevano 'partito unitario' nel 'rispetto del pluralismo'".

"C'era una norma sull'Ordinamento Giudiziario che è stata cancellata da un emendamento" alla fine della scorsa legislatura, ha spiegato ad Agorà (Rai3), "e la magistratura associata l'ha criticato per tempo, ben prima che lo scandalo emergesse". Ti auguro buon lavoro, caro Segretario.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE