Ciclismo, Giro del Delfinato: Alaphilippe vince all'ultimo respiro. Adam Yates resta leader

Rufina Vignone
Giugno 17, 2019

La maglia gialla resta sulle spalle di Adam Yates ma la classifica resta cortissima.

È stata ancora la pioggia a segnare la sesta tappa del Delfinato, una giornata lunga, ben 230 km con otto Gpm.

Nella seconda tappa poteva starsene buono in gruppo e magari andare a caccia di una vittoria come hanno fatto Dylan Teuns e Guillaume Martin, ma invece preferì inserirsi in una fuga da lontano con corridori di alto livello: oggi il copione tattico si è più o meno ripetuto, ma stavolta Julian Alaphilippe è andato fino a fondo conquistando la decima vittoria stagionale e sono adesso dieci le corse a tappe consecutive in cui è riuscito ad ottenere almeno una vittoria di tappa.

Ad andarsene sono stati Julian Alaphilippe (Deceuninck Quickstep), Gregor Muhlberger (Bora Hansgrohe) e Alessandro De Marchi (CCC). "Ma quando si lasciano 30" di vantaggio a tre corridori come Alaphilippe, De Marchi e Mühlberger non è facile andare a chiudere, ed infatti il Team Sunweb ha ben presto desistito dai suoi propositi ed ha lasciato che fosse la Mitchelton-Scott a condurre il plotone ad un ritmo abbastanza regolare. Muhlberger si è dimostrato fortissimo e pur tirando nel finale molto più di Alaphilippe è andato vicino al colpaccio.

Le difficoltà della discesa sono state testimoniate anche da un errore di Alaphilippe che ha allargato troppo la traiettoria di una curva finendo fuori dalla carreggiata, ma senza cadere. De Marchi si è dovuto accontentare del terzo posto, mentre il gruppo è arrivato tranquillamente a sei minuti con tutti gli uomini di alta classifica. "Quarto, a 6'10", l'olandese Wout Poels e ottavo, con lo stesso tempo, Adam Yates, che è sempre leader della corsa in 23h35'04".

Domani con l'arrivo in salita di Pipay non sarà più il tempo dell'attesa e le gerarchie della classifica diventeranno chiare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE