Capello, Totti? ha capito suo ruolo

Rufina Vignone
Giugno 17, 2019

Penso di sì, anche se Conte dovrà essere bravo ad inquadrare subito l'Inter.

È difficile arrivare in bianconero con le stimmate del nemico?

"Io ebbi qualche problema, ma non tanto perché avevo allenato il Milan e la Roma, quanto perché avevo detto che non sarei mai andato alla Juve".

Lei non è mai stato tenero con loro a nessuna latitudine. Certamente con l'arrivo di Sarri si punta a un salto qualità, anche se pure sotto Allegri la Juve ha giocato un ottimo calcio in certi momenti. Capello aggiunge che "la squadra ha sempre voluto bene a Totti per ciò che ha fatto e dato per la squadra, ma quando ti viene proposta una cravatta e una scrivania, è un lavoro completamente nuovo". In via Aldo Rossi al momento il destino del numero 63 rossonero non sembra essere in discussione ma molto dipenderà anche dalla necessità di effettuare una plusvalenza importante, la stessa che si andrebbe a fare cedendo uno tra Donnarumma e Suso. Non deve pensare ai tifosi né fare nulla per ingraziarseli. Dopo aver vinto otto scudetti di fila vorranno qualcosa di più.

È una rosa adatta a Sarri?

L'ESPERIENZA AL CHELSEA - "I bravi allenatori sanno mettere al posto giusto i giocatori che hanno a disposizione". Sul suo percorso in Inghilterra, l'ex ct aggiunge: "Maurizio è partito per Londra da insegnante delle superiori ed è tornato professore universitario".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE