Caso Whirlpool, Il PD all'attacco: "Di Maio vergognati! Hai mentito agli operai"

Paterniano Del Favero
Giugno 16, 2019

Per l'azienda con la revoca dei fondi pubblici si trovano in difficoltà nella reindustrializzazione, con il ministro Di Maio che punta a non perdere posti di lavoro: "Se non avete una soluzione perché avete rinviato il tavolo?"

Lo scorso incontro, appena sette giorni fa, si era chiuso con un nulla di fatto e con la richiesta da parte dell'azienda di un pò di tempo per rispondere alle istanze avanzate da Di Maio che aveva assunto un atteggiamento molto duro nei confronti della Whirlpool, minacciando la revoca degli incentivi. Nella lettera viene indicato anche un potenziale investitore, il quale avrebbe potuto evitare i possibili licenziamenti dando seguito alla produzione, continua Repubblica.

Politico avrebbe infatti preso visione di una lettera mandata da Whirlpool a Di Maio all'inizio di aprile che mostrerebbe che la multinazionale avrebbe informato il ministro di non essere più in grado di mantenere l'impegno di investire 17 milioni nello stabilimento di Napoli, dove produce lavatrici, "visto il calo della domanda in quel settore di attività". "Ora ci sono due opzioni, o ti difendi delle accuse nell'Aula del Parlamento e dimostri (non so come, a questo punto) che non hai mentito oppure ammetti di aver mentito, chiedi scusa e ti dimetti immediatamente".

Contro Di Maio si è scagliata anche Forza Italia. "Di Maio dovrà chiarire se il suo ministero fosse a conoscenza dello stato di crisi dello stabilimento Whirlpool di Napoli e dell'ipotesi di chiusura".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE