Como, prendevano la disoccupazione ma lavoravano in Svizzera: denunciate otto persone

Paterniano Del Favero
Giugno 14, 2019

La Guardia di Finanza della Compagnia di Olgiate Comasco, guidata dal capitano Jacopo Giusti, ha denunciato otto persone, italiane residente nell'olgiatese.

Percepivano una indennità di disoccupazione (Naspi) ma avevano un regolare contratto di lavoro in Svizzera.

Queste persone infatti usufruivano del permesso di lavoro "G" rilasciato dagli svizzeri a chi ha un contratto di lavoro: a seguito di ulteriori verifiche i finanzieri hanno scoperto che negli anni 2016, 2017 e 2018 queste otto persone avevano ricevuto dallo Stato italiano indennità tra i 5mila e i 20mila euro annui.

I casi sono emersi da "controlli incrociati di banche dati e riscontri documentali". Tutti elementi che hanno portato le Fiamme Gialle ad eseguire gli accertamenti che hanno portato alle otto denunce alla Procura della Repubblica di Como. 316-ter del codice penale, "Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato", mentre le erogazioni a titolo di disoccupazione saranno sospese al fine di procedere al recupero di quanto illegittimamente percepito.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE