È morto l'albero simbolo dell'amicizia tra Trump e Macron

Bruno Cirelli
Giugno 12, 2019

La quercia piantata dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, insime al capo dello stato francese, Emmanuel Macron, alla Casa Bianca nell'aprile del 2018 è morta. Casualmente proprio in un periodo in cui le relazioni tra i due Paesi si sono "logorate", a causa degli scontri che vanno dalla questione iraniana al commercio. La quercia era stata donata a Trump durante la visita di Macron nel 2018.

Era un gesto simbolico: l'albero proveniva da Belleau Wood, a nord-est di Parigi, dove 1.811 americani morirono in una feroce battaglia nel giugno del 1918, durante la prima guerra mondiale. "Questa quercia (il mio regalo a DonaldTrump) sarà un promemoria alla Casa Bianca di questi legami che ci uniscono". Poi il triste epilogo, comunicato oggi dai media francesi: l'albero non è riuscito a sopravvivere.

La piantumazione della quercia da parte dei due presidenti in persona, sotto gli occhi attenti delle rispettive mogli e di decine di telecamere, aveva fatto il giro del mondo. "La quarantena è obbligatoria per ogni organismo vivente importato negli Usa", aveva spiegato su Twitter Gerard Araud, all'epoca ambasciatore francese negli Stati Uniti, aggiungendo che la pianta sarebbe poi tornata al suo posto. Successivamente, dissidi politico-economici e strategici e qualche tweet particolarmente aggressivo di Trump nei confronti dell'omologo francese decretarono la fine dell'idillio politico fra i due, che hanno provato a voltare pagina soltanto la settimana scorsa nelle celebrazioni dei 75 anni dello Sbarco in Normandia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE