Garrone: "Se Ferrero non cede è un pazzo. La Sampdoria non morirà"

Rufina Vignone
Giugno 12, 2019

Indossando la sciarpa blucerchiata, Edoardo Garrone ha incontrato i tifosi che auspicano l'addio di Massimo Ferrero alla Sampdoria, radunati da Bosotin per una manifestazione pacifica e goliardica. Sul personaggio - riporta sampdorianews.net - avete ragione, sulle sue esternazioni. Delle belinate che ha detto mi sono vergognato anche io come voi e glielo ho detto tante volte. Quando cedetti la Samp per volontà della mia famiglia all'unico che la voleva, ovvero Ferrero, mi sono detto "sono sicuro che la gestirà bene" e così è stato. L'uomo è insopportabile, buffone, cialtrone, non riconosce la storia della Sampdoria per ignoranza, è vero, ma la Sampdoria è una società sana perché conosco i conti e ve lo garantisco. Tenete conto che la Sampdoria, come altra società di capitali, una società che ha un CdA con delle responsabilità: lo ha rinnovato qualche mese fa, non c'è più la figlia, e l'avvocato Romei, che prima si occupava della Sampdoria come professionista, è vicepresidente. Un incontro assolutamente pacifico (i promotori, fra l'altro, sono tutti abbondantemente over 50-55), ma che mette in luce lo scarso feeling fra Ferrero e una parte dei tifosi sampdoriani.

Poi la notizia sulla cordata di Vialli che si sarebbe ritirata: "Io ho ceduto la Sampdoria senza che fosse scritta una virgola, in questo caso no, ma qualunque trattativa è fatta di tatticismi".

Garrone ha proseguito facendo riferimento alla sua cessione societaria a Ferrero: "Ferrero ci ha messo del suo nella gestione, è uno che si attacca al centesimo nelle trattative, me l'ha presentato l'avv". Romei, che è davvero una persona seria. "Lui ha deciso da solo, io non potevo decidere da solo". Chi è del settore sa bene che oggi è difficile far passare provvedimenti o distrazioni di fondi delle società per motivi fiscali e quant'altro.

Sulla battuta di Ferrero, che disse, riferito a Garrone: 'Se vuole gliela rivendo': "Allo stesso prezzo a cui l'ha pagata la prendo, cioè zero". "Io rispetto le trattative altrui, so che a volte interferire in trattative può essere di disturbo e quindi non l'ho fatto per questo motivo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE