'Sicuro di trovare soluzione con Commissione Ue'

Paterniano Del Favero
Giugno 10, 2019

A Fukuoka, dopo aver avuto un incontro con il Commissario europeo agli Affari economici Pierre Moscovici, Tria è intervenuto sulla procedura e sul deficit, spiegando che l'Italia ha "un negoziato e un dialogo con la Commissione Ue e sono sicuro che troveremo una soluzione perché il governo italiano è solito rispettare le regole di bilancio dell'Ue". Tria condivide il giudizio espresso dal presidente della Bce, Mario Draghi, e spiega: "Penso che in una interpretazione, quella del debito, non servono".

Che i minibot presentino "qualche criticità" lo ammette anche il premier Giuseppe Conte in una intervista.

Prosegue Di Maio: "Il Mef dice che sono inutili e che è sufficiente pagare le imprese, allora lo faccia".

"Quindi - ha aggiunto il ministro - proveremo a dimostrare che il nostro programma porterà le finanze pubbliche italiane a essere conformi" alle regole. "È una questione di giustizia", ha detto il vicepremier leghista.

Una difesa dei minibot arriva anche al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria, a Rapallo, dal leghista e sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti: i minibot - sostiene - "non sono nè l'anticamera dell'uscita dall'Europa nè dall'euro". Le spese allocate per queste due misure sono in eccesso rispetto a quanto sarà realizzato. Tale sceneggiatura - sottolinea il giornale madrileno - non è originale e segue alla lettera l'ostinato leitmotiv della crescente ala critica contro Bergoglio, che ha le sue radici negli Stati Uniti e all'interno dello stesso collegio cardinalizio.

Cosa sono i minibot?

Inoltre mentre i titoli di stato sono oramai dematerializzati, il minibot, nelle intenzioni dei suoi fautori, è destinato alla circolazione cartacea, con una imitazione cromatica e di formato delle regolari banconote in euro. In pratica, sono come i vecchi "mini-assegni" di quando mancava la moneta.

Sullo strumento" dei minibot "si può discutere, è una proposta, ma sul fatto che sia urgente pagare le decine di miliardi di euro di arretrati e di debiti che la pubblica amministrazione ha nei confronti di imprese e famiglie (debiti risalenti a governi e anni precedenti) deve essere chiaro a tutti, in primis al ministro dell'Economia.

Il presidente Mario Draghi è stato lapidario: "I minibot o sono valuta, e quindi sono illegali, oppure sono debito, e dunque lo stock del debito sale". Ma perplessità si registrano anche tra i berlusconiani, dove a parlare per tutti è il portavoce dei gruppi parlamentari di Camera e Senato, Giorgio Mulè, che chiede al governo "un po' di serietà".

"Lo Stato starebbe scambiando una passività (i pagamenti dovuti), con un'altra passività (i buoni del tesoro emessi per finanziarsi). Ma lo trovi, perché il punto sono le soluzioni, non le polemiche, né le presunte ragioni dei singoli".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE