Minibot, Giorgetti: "Disposti a discuterne, non è la bibbia"

Paterniano Del Favero
Giugno 10, 2019

Continua la sfida lanciata dal governo gialloverde alle autorità europee e al presidente della BCE Mario Draghi che ieri aveva definito i mini-bot o "nuovo debito" o una moneta parallela (e quindi illegale).

La Lega propone l'introduzione dei minibot per pagare i debiti della pubblica amministrazione, ma l'idea piace solo al Carroccio e a Giorgia Meloni. "Nell'altra (come valuta alternativa, ndr) non si possono fare", ribadendo in sostanza quanto detto da Mario Draghi. E questo è una contestazione di natura puramente economica. Il che vuol dire che questi minibot avrebbero, oltre a un funzionamento formale, anche una natura materiale.

A favore dei minibot si è espresso anche Matteo Salvini.

Forse giova ricordare a tutti i giocatori o esperti di Monopoli (politici, imprenditori, istituzioni) che negli anni Novanta era molto diffuso un altro gioco di società: si chiamava Crack e alla fine vinceva chi perdeva più soldi... "Questa è una cosa che sta nel loro programma: il ministero dell'Economia ha girato un parere negativo", afferma Tria, a margine del G20 finanziario di Fukuoka. Penso che in un'interpretazione, quella del debito, sono inutili.

Di Maio: "Se a Tria non piacciono i minibot dia la soluzione".

. "Questa storia dei minibot sta diventando paradossale. Non è un atteggiamento imprudente, sono proposte da discutere". Non si tratta di una moneta parallela perché i trattati europei impediscono la stampa di banconote diverse da quelle in Euro e avere due monete diverse con differenti tassi di cambio in circolazione contemporanea sarebbe disastroso, perché i redditi rischierebbero di essere nella moneta di minor valore mentre i debiti resterebbero in Euro. O che studi un piano per iniziarlo a fare!

È l'Ansa a spiegare cosa siano i minibot di cui si parla in questi giorni e che la Lega sta valutando come possibile soluzione.

Giancarlo Giorgetti apre all'ipotesi dei minibot. "Non è la Bibbia - aggiunge - sono proposte che devono in qualche modo essere condivise". Di certo, come ha ribadito Salvini, non si tratta di introdurre una forma di moneta alternativa all'euro ("Le usiamo al Monopoli.", ha spiegato rispondendo alle critiche dei giovani di Confindustria così come al segretario dem Nicola Zingaretti) ma di rispondere a un'emergenza con una misura, ideata dall'economista Claudio Borghi e prevista oltretutto dal contratto di governo, che non contempla l'aumento del debito: "È urgente pagare i debiti della Pubblica amministrazione nei confronti di famiglie e imprenditori. E' semplicemente un tentativo di risolvere un problema, il debito della Pubblica amministrazione, che non abbiamo creato noi".

A stretto giro è giunta la replica del sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE