Ballottaggi, il Centrodestra conquista Ferrara (dopo 69 anni) e Forlì

Paterniano Del Favero
Giugno 10, 2019

L'affluenza, anche a causa del forte caldo che ha convinto molti a lasciare le città per recarsi nelle zone di villeggiatura, si attesta intorno al 52%. Un dato che il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha definito "straordinario" nel cuore della notte insieme a quello di Forlì, che era da 50 anni a sinistra, dove ha vinto il civico di centrodestra Gian Luca Zattini. La partita è cruciale per le principali forze politiche: per la la Lega, perchè riuscire ad espugnare alcune città storicamente "rosse" in Emilia Romagna e in Toscana sarebbe un segnale fortissimo; per il Pd e il suo segretario Nicola Zingaretti perchè è necessario riaffermarsi in alcune realtà perse cinque anni fa come Livorno e non perdere dei simboli storici, come Ferrara; per i pantastellati, anche per capire se eventuali trattative con il Pd possano essere digerite dal loro elettorato. Il centrodestra vince in 12 capoluoghi, il centrosinistra in 13. Il fiore all'occhiello è, senza dubbio, la ri-conquista di Livorno, dopo 5 anni di governo M5s con Filippo Nogarin.

Per la prima volta dal Dopoguerra, la città di Ferrara vira a destra ed elegge sindaco Alan Fabbri, lasciando il centrosinistra dietro di oltre 10 punti percentuali. Al cardiopalma lo scrutinio a Verbania, dove il testa a testa si è risolto all'ultimo voto a favore di Silvia Marchionini, sindaco di Centrosinistra uscente (ha vinto per meno di 200 voti di scarto). E la coalizione guidata dal Pd riesce a 'scippare' la guida di Rovigo (risultati) al centrodestra.

Il centrodestra conferma inoltre Foggia (segui lo spoglio - eletto Franco Landella) e Ascoli Piceno (i risultati) con Marco Fioravanti. Il M5s, che era in corsa in un solo ballottaggio a Campobasso, festeggia ovviamente la sua vittoria. A Sud vince sul filo di lana contro il candidato di sinistra Valerio Tramutoli a Potenza.

L'unico caso in cui i pentastellati sono riusciti a vincere la sfida dei ballottaggi alle elezioni comunali del 9 giugno 2019 è stato Campobasso, dove Roberto Gravina ha ottenuto il 69,07% dei consensi contro Maria Domenica D'Alessandro della Lega (30,93%).

È caduto anche uno degli ultimi fortini del centrosinistra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE