Mercatone Uno. Intesa San Paolo al fianco dei lavoratori

Paterniano Del Favero
Giugno 9, 2019

Intesa Sanpaolo, per supportare i dipendenti di Mercatone Uno, ha deciso di dare la possibilita', a coloro che tra i 1.800 lavoratori del gruppo imolese sono suoi clienti, di sospendere le rate di mutui e prestiti personali per un periodo fino a 12 mesi.

Intanto il capogruppo alla Regione del M5S Marcozzi ha espresso solidarietà ai lavoratori annunciando che il vicepremier Di Maio presenterà un emendamento a nome del Ministero per il Decreto Crescita dove inserire anche un fondo per tutelare i lavoratori della Mercatone Uno, mentre l'assessore regionale Febbo ha chiesto la revoca del provvedimento di fallimento per permettere ai punti vendita di riaprire e ripartire con l'attività lavorativa. La domanda di sospensione andrà presentata dai dipendenti interessati presso la propria filiale Intesa Sanpaolo, che provvederà a valutarla. Per informazioni sulle caratteristiche e modalita' di attivazione della misura, "che si rivolge appunto a quelle situazioni di difficolta' che sono specificatamente derivanti dalla crisi di Mercatone Uno", sono a disposizione tutte le filiali del gruppo sul territorio.

Il responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, Stefano Barrese, ha affermato che Banca Intesa Sanpaolo è vicina ai dipendenti di Mercatone Uno e alle loro famiglie, consapevoli che stanno vivendo un periodo molto difficile. "Successivamente partira' la fase di reindustrializzazione per garantire un futuro certo ai lavoratori", fa sapere il ministero.

Per Barrese si tratta di una mossa perfettamente in linea con mission e strategia aziendale dell'istituto, che deve necessariamente restare focalizzato su dinamiche ed esigenze sociali dei territori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE