Gattuso: "Voglio allenare, aspetto una chiamata…"

Rufina Vignone
Mag 31, 2019

Ai microfoni di Peppe Di Stefano per Sky Sport 24, Gennaro Gattuso ha parlato così del club rossonero: "Il Milan è qualcosa che rimane sempre dentro di me, mi ha dato una enorme possibilità sia da allenatore che da giocatore". Il club è in buone mani, ci sono dirigenti in gamba e la società è composta da grandi uomini. E' questo il quesito che si staranno ponendo migliaia di tifosi biancocelesti, ma nel frattempo molti nomi sono stati accostati alla panchina della Lazio tra i quali figura quello di Gennaro Gattuso. Abbiamo perso occasione Champions, ci sono però cose positive che ricorderemo. Quest'anno abbiamo avuto una grandissima occasione per dare una sterzata al campionato. Poi un omaggio ad Ancelotti: "A Carlo devo tanto, è stato un grande allenatore per me, un maestro e nei momenti difficili ci sentiamo spesso". "Sorrido perché mi immagino a 60 anni, speriamo di arrivarci". La notizia è stata cavalcata, ma quando ci sono emozioni e cuore non parlo di soldi. Il Milan mi ha dato più di quanto ho dato a lui. "Non voglio essere elogiato per un gesto normale verso le persone con cui lavoro da anni".

FUTURO - "La voglia c'è, come ho già detto una settimana fa". Siamo un gruppo di lavoro: le decisioni le prendo io, ma devo condividerle.

Sul suo futuro: "Voglio tornare sui campi, ma bisogna analizzare bene cosa vogliamo fare e dove vogliamo fare". La passione dei tifosi e il loro entusiasmo sono fondamentali per il Milan.

Infine un messaggio ai tifosi: "Quest'anno abbiamo regalato gioie e grandi dispiaceri, ma aver avuto più di un milione di tifosi a San Siro è un dato importante".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE