Borsa: Milano apre in ribasso (Ftse Mib -0,23%)

Paterniano Del Favero
Mag 23, 2019

Più in generale, attenzione al discorso del governatore della BCE, Mario Draghi a Francoforte.

Sul mercato Forex, poco mosso l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,117. Quanto allo spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali, si è attestato in area 275 punti base.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull'andamento dei mercati, in Giappone sarà annunciato il dato sui Prezzi al Consumo alle 01:30 di domani che, secondo gli analisti, sarà di 0,9%. Guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,52%. Meno brillante Parigi (-0,12%).

Piazza Affari amplia il calo segnato in apertura, con l'indice Ftse Mib a -0,4%, frenata da Stm (-1%), dopo il crollo ed il successivo rimbalzo delle ultime due sedute a seguito della vicenda Huawei, mentre cedono il passo Poste (-0,79%), Intesa (-0,69%) e Bper (-0,94%) nonostante la stabilità dello spread tra Btp e Bund a quota 270 punti.

Si distinguono a Piazza Affari i settori viaggi e intrattenimento (+1,47%) e chimico (+0,63%). Sull'azionario milanese, corre Tim che balza del 3% dopo i risultati diffusi ieri a Borsa chiusa, corre St (+1,7%) in ripresa dopo la debolezza dei tech di ieri, bene i titoli oil con Saipem (+1,34%), Tenaris (+1,35%) mentre Eni (+0,5%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Mediaset, che continua la seduta con -6,04%.

Spicca la prestazione negativa di Telecom Italia, che scende dell'1,24%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Tinexta, che ottiene -2,49%.

Sotto pressione Zignago Vetro, con un forte ribasso dell'1,33%.

Contrazione moderata per Italmobiliare, che soffre un calo dello 0,80%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE