Silvia Romano è scomparsa da sei mesi, Sala: "Attesa frustrante"

Bruno Cirelli
Mag 22, 2019

La volontaria milanese è stata rapita giusto 6 mesi fa nel villaggio di Chakama, nell'entroterra di Malindi, sulla costa del Kenya. Lo scrive su Facebook il sindaco Beppe Sala: "Sono passati esattamente sei mesi dal rapimento di Silvia Romano, una nostra concittadina che stava operando in Kenya attraverso una Ong". Ancora non si conosce quale sorte sia toccata alla giovane cooperante, dove sia tenuta prigioniera o nelle mani di chi. Poi le lotte intestine tra polizia ed esercito in lite tra loro per la titolarità delle indagini, ufficiali rimossi, quindi buio. Si è subito ipotizzato un sequestro messo in atto da una banda di criminali comuni che, però, con il tempo pare essersi sfaldata. Per 5 mesi sono stati costretti ad essere spettatori. E recuperare il tempo perduto in indagini fumose, dai contorni sbiaditi, pieni di interrogativi (ufficiali delle guardie forestali in manette per connivenza con i sequestratori, un presunto rapitore che risulta deceduto sei mesi prima dell'evento criminoso, eccetera) è una affannosa corsa contro il tempo. Da molto tempo non si hanno più novità da parte delle forze di polizia del luogo. Tante le ipotesi. Un Vaso di Pandora di calunnie, maldicenze, affari, interessi oscuri, ma nessun risultato apprezzabile per trovare Silvia. Riserbo delle nostre autorità per non intralciare le indagini e nessuna notizia che sia trapelata, il buio informativo totale.

A Silvia auguriamo di tornare presto a casa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE