Chi era Niki Lauda: la vita del campione di F1

Bruno Cirelli
Mag 21, 2019

Nel 1973 passò alla BRM, prima di approdare, nel 1974 a Maranello, alla corte di Enzo Ferrari. Così, il suo ritiro al Gran Premio del Giappone dopo appena un giro gli costò (per un punto) il secondo titolo mondiale (che comunque arrivò l'anno successivo).

Andreas Nikolaus Lauda, detto Niki, era nato a Vienna il 22 febraio 1949.

Se tanti lo ricordano come un grande campione, tanti altri lo ricordano come protagonista di una delle più acerrime inimicizie della Formula 1.

E lo fa anche la McLaren: "Tutti sono profondamente addolorati nell'apprendere che il nostro amico, collega e campione del mondo 1984 di Formula 1, Niki Lauda, è morto".

E' considerato tra i migliori piloti di sempre. Uomo di grande meticolosità, gli addetti ai lavori erano saliti chiamarlo "computer" per la sua rara ed unica capacità di scovare l'imperfezione della vettura anche quando questa si insidiava nelle giunture più nascoste. Negli anni precedenti aveva ricevuto due trapianti di rene.

Una vita, quella vissuta da Niki Lauda, che non è stata di certo rose e fiori.

Nel 1976 Lauda fu vittima di un violento incidente che lo lasciò sfigurato e suoi polmoni furono danneggiati da fumo tossico.

Da imprenditore aveva creato fondato e diretto due compagnie aeree, la Lauda Air e la Niki; da dirigente sportivo, dopo avere diretto per due stagioni la Jaguar, era dal 2012 presidente non esecutivo della scuderia Mercedes AMG F1 e stava progettando di tornare presto al lavoro. Lontano dalla pista, infatti, il pilota austriaco ha avuto alterne fortune; sposato due volte e padre di cinque figli, l'austriaco convolò a nozze la prima volta nel 1976 con Marlene Knaus dalla quale ebbe due figli, Lucas e Mathias, per poi divorziare nel 1991 mentre nel 1992 arrivò il terzogenito, Christoph, avuto da una relazione extraconiugale. Il tre volte campione del mondo, che aveva 70 anni, è deceduto nel sonno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE