Libia, due ore di colloquioa palazzo Chigitra Conte e Haftar

Bruno Cirelli
Mag 20, 2019

A quanto apprende l'AdnKronos, si è svolto a Palazzo Chigi un faccia a faccia tra il presidente del Consiglio e l'uomo forte della Cirenaica per parlare della situazione in Libia, dopo l'avvio dell'offensiva contro Tripoli lanciata il 4 aprile scorso dal generale. È quanto si è svolto in mattinata a Palazzo Chigi, a Roma.

Conte ha manifestato ad Haftar "preoccupazione" per la situazione ed ha auspicato che sia avviato il cessate-il-fuoco per giungere ad una soluzione politica della crisi, ma il generale dell'autoproclamato dell'Lna (Libyan National Army) "si è detto convinto che le sue operazioni militari avranno successo, che Tripoli sia infestata da bande criminali o di terroristi". "In marzo i Paesi dell'Unione europea hanno esteso il mandato della missione navale - ha rimarcato - ma hanno preso la singolare iniziativa di limitare le operazioni rifiutando di consentire il dispiegamento di unita' navali".

Il numero di sfollati dalla zona della capitale è salito a 75'000 persone, per la maggior parte donne e bambini, secondo gli ultimi dati forniti dalle Nazioni Unite. "L'uso di armi esplosive in aree abitative, come i tiri di artiglieria e i bombardamenti aerei, continua a causare vittime civili".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE