Trump mette al bando Huawei, scontro tra Washington e Pechino VIDEO

Bruno Cirelli
Mag 18, 2019

Con un ordine esecutivo Donald Trump dichiara lo stato di emergenza nazionale a tutela delle reti di comunicazione, una decisione - rende noto la Casa Bianca - in linea con l'impegno assunto dal presidente di proteggere servizi e tecnologia delle informazioni e delle telecomunicazioni degli Stati Uniti. Pubblicata anche la lista delle 3.805 categorie merceologiche che saranno colpite dai nuovi dazi: restano esclusi solo i prodotti farmaceutici, alcuni prodotti medici e i minerali rari. Facciamo un po' di ordine. L'azienda cinese, insieme a 70 società affiliate, è dunque stata inserita nella lista nera stilata dal Dipartimento del Commercio americano. Il presidente USA e il leader cinese Xi Jinping dovrebbero incontrarsi a giugno durante un meeting in Giappone: fino ad allora, però, gli analisti prevedono ingenti danni economici per le aziende cinesi coinvolte e per tutte le imprese d'Oltreoceano che hanno sempre fatto affari con loro.

Donald Trump ha approvato il documento che vieta a Huawei di acquistare tecnologia di provenienza statunitense in assenza di autorizzazione e di vendere o installare le proprie infrastrutture sul territorio USA.

Washington ritiene che le apparecchiature prodotte o fornite da Huawei possano essere usate dal governo cinese per operazioni di spionaggio che avrebbero come obiettivo gli Stati Uniti.

Lo scontro tra Stati Uniti e Cina si fa ancora più duro. Secondo l'azienda di telecomunicazioni, la scelta dell'amministrazione Usa "lascerà il Paese in ritardo nella distribuzione del 5G, danneggiando gli interessi di aziende e consumatori americani". Inoltre restrizioni ingiustificate violeranno i diritti di Huawei e solleveranno ulteriori questioni legali. "Sarà molto difficile in particolare se Trump apre una trattativa sull'agricoltura". Tra le compagnie americane fornitrici del gruppo cinese ci sono Intel, Qualcomm, Micron, Seagate, Western Digital e Broadcom. A tutto svantaggio della qualità a livello business e consumer e, non per ultimo, con un bel salto carpiato, minacciare davvero la sicurezza e l'incolumità di quei dati che sono usati come "motivazione" di questo bando.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE