Mps: utile trimestre scende a 28 milioni

Paterniano Del Favero
Mag 11, 2019

Nel primo trimestre 2019 il Gruppo ha realizzato ricavi complessivi pari a 803 milioni di euro, in calo dell'8,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente in particolare a seguito della flessione delle commissioni nette (-11,5% a 359 milioni), del margine di interesse (-3% a 409 milioni) e del risultato netto della negoziazione e delle attività/passività finanziarie (27 milioni di euro).

Il gross Npe ratio è sceso al 16,3% dal 17,3% di fine 2018 e una ulteriore riduzione di 2 punti percentuali "è attesa per fine anno per effetto del piano di riduzione degli UTP attualmente in corso e del perfezionamento della cessione di sofferenze leasing", dice la nota Mps. Il risultato operativo netto è peggiorato da 166 a 69 milioni di euro (a/a).

Il risultato dell'operatività al lordo delle imposte del Gruppo è stato pari a -23 mln di euro, in calo rispetto ai livelli del 1° trimestre 2018, che aveva registrato un risultato di +111 mln di euro. Positiva, invece, la dinamica commerciale con una raccolta diretta in crescita del 2,4% e crediti verso la clientela in aumento del +2,9% rispetto a dicembre.

Infine, il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha proceduto alla nomina di due vice direttori generali. Giampiero Bergami continua a mantenere il ruolo di Chief Commercial Officer e Andrea Rovellini, oltre a mantenere la carica di Chief Financial Officer, assume la qualifica di Vice Direttore Generale Vicario della Banca.

In rialzo il titolo a Piazza Affari: +1,10%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE