Corea Nord: Seul, lanciati due missili a corto raggio

Bruno Cirelli
Mag 11, 2019

"Nessuno è contento di questo", ha aggiunto ribadendo di pensare che i vertici del Nord "non sono pronti per negoziare".

La Croce Rossa della Corea del Nord deve comunque fare una sua raccomandazione durante questa settimana all'Ifrc per un'ulteriore assistenza basata sulle proprie ricerche condotte. Ieri, giovedì 10 maggio, Kim ha ordinato una nuova prova a fuoco. Il leader supremo, riferisce la Kcna "al suo posto di comando, ha appreso di un piano per esercitazioni balistiche a lungo raggio e ha dato l' ordine di avvio". Il Ministero della Difesa di Tokyo ha anche specificato che i due missili lanciati dal regime di Kim Jong-un non sono finiti nelle acque territoriali giapponesi. L'inviato di Trump ha cercato di tenere basso il livello del confronto, affermando che gli Stati Uniti tengono la porta aperta a Kim perché torni a discutere di disarmo nucleare.

Sembrerebbe che la Corea del Nord abbia condotto il primo test a fuoco di un nuovo sistema missilistico a corto raggio, molto simile al missile Iskander-E russo. A Sino-ri si trova una base missilistica nordcoreana preposta al lancio di missili balistici a medio raggio Nodong. Intanto, l'Ufficio della Presidenza sudcoreana ha espresso "seria preoccupazione" sulla considerazione che la mossa "non aiuti affatto gli sforzi in atto per migliorare i rapporti intercoreani e per allentare le tensioni militari sulla penisola". Le relazioni continuano ma vedremo cosa succede. Il dittatore iracheno non reagì e fu spazzato via. La Corea del Nord ha recentemente proseguito i test sulle armi, che è stato visto come un tentativo da parte della leadership comunista di aumentare la pressione sugli Stati Uniti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE