Nuovo sprint per Ferrari: l'utile sale del 22% nel primo trimestre

Paterniano Del Favero
Mag 9, 2019

Lo comunica la società di Maranello, sottolineando che i ricavi netti sono stati pari a 940 milioni, in crescita del 13%.

Ferrari ha chiuso il primo trimestre del 2019 con un utile netto di 180 milioni di euro: si tratta di un aumento del 22% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. "A piena potenza con la F8 Tributo, il primo dei cinque modelli che saranno presentati nel 2019". Trainano i conti, approvati dal consiglio di amministrazione, "le robuste consegne" della Ferrari Portofino.

Tutte le aree geografiche "hanno fornito un contributo positivo all'incremento delle consegne: la regione Emea ha segnato un aumento del 9,6%, le Americhe hanno segnato una crescita del 26,5%, il resto dell'Asia-Pacifico è cresciuto del 29,3%, mentre Cina continentale, Hong Kong e Taiwan sono cresciute del 79,2%".

Il gruppo quindi conferma questi target di performance per il 2019: ricavi netti oltre 3,5 miliardi di euro, +3% rispetto al 2018, un adjusted ebitda tra 1,2 e 1,25 miliardi, +10% rispetto al 2018, e un adjusted ebit tra 0,85 e 0,9 miliardi, +6% sul 2018. "La performance dei modelli V12 è stata guidata dalla 812 Superfast".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE