Trapattoni fulmina Byron Moreno: durissima replica all'ex arbitro

Rufina Vignone
Mag 8, 2019

L'ex commissario tecnico della Nazionale Giovanni Trapattoni ha risposto a muso duro all'arbitro Byron Moreno, quel Moreno che costò l'eliminazione dell'Italia ai Mondiali di Corea e Giappone nel 2002.

Il 49enne ecuadoriano, nel corso di un'intervista rilasciata in Sudamerica, ha affermato di non aver danneggiato l'Italia e che il rigore su Totti non ci fosse.

Recentemente Moreno è tornato a parlare di Corea del Sud-Italia 2-1 difendendo sostanzialmente il suo arbitraggio. Trapattoni è stato un codardo: espulso Totti, ha messo Tommasi, l'unico capace di attaccare era Del Piero. "E' stato un codardo come sempre. Per quella partita mi darei 8". La replica del Trap, affidata al suo profilo Twitter, non si è fatta attendere: "Essere chiamato codardo da Moreno mi mancava!" Io invece reputo Moreno molto coraggioso (o folle) per essere tornato a difendere quell'arbitraggio. "Caro Byron, la prigione e gli anni non sembrano averti trasmesso un minimo di umiltà". L'arbitro, infatti, nel 2010 era stato arrestato per spaccio di droga, vicenda che aveva provocato delle ironie da parte dello stesso Trapattoni e da parte di diversi calciatori dell'Italia del 2002.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE