Aston Martin Vantage AMR emozioni in serie limitata - Prove e Novità

Geronimo Vena
Mag 5, 2019

Il risultato? Vantage AMR.

626053 [post_author] = 70 [post_date] = 2019-05-02 11:33:17 [post_date_gmt] = 2019-05-02 09:33:17 [post_content] = L'Aston Martin Vantage diventa ancora più esclusiva con la nuova versione AMR.

Il cuore di Aston Martin Vantage AMR rimane il nuovo motore V8 posizionato più in basso e il più indietro possibile nel telaio per una distribuzione dei pesi quasi perfetta di 50:50, questo motore ad alte prestazioni e ad alta efficienza sviluppa 510 CV a 6000 giri / min e 625 Nm da 2000-5000 giri / min, portando Vantage AMR da 0 100 kmh in 4,0 secondi, la velocità massima tocca i 320 km/h. La versione Vantage 59 da 209.995 euro.

L'Aston Martin Vantage AMR è equipaggiata con una trasmissione motorsport-inspired a 7 marce ispirata sviluppata da Graziano, con una prima marcia a "dog-leg". All'interno, al guidatore viene data l'opportunità di utilizzare ogni marcia con precisione e finezza tramite un innesto rivestito in pelle cucito a mano. Detto dello schema transaxle, con il cambio in blocco al posteriore, insieme al differenziale a slittamento limitato, non mancano altri vantaggi tecnici dall'impiego del 7 marce manuale rispetto all'automatico 8 rapporti di Aston Martin Vantage. La macchina dispone anche delle sospensioni Skyhook a controllo elettronico con programmi Sport, Sport+ e Track e del sistema AMShift che in scalata, tra una marcia e quella inferiore, accelera il motore simulando la manovra del "punta e tacco". AMSHIFT offre anche la possibilità di upshift a tutto gas per la massima scorrevolezza e minima interruzione in accelerazione. Permette, assieme all'adozione dell'impianto frenante carbo-ceramico, una riduzione del peso di 95 kg.

Limitato a 200 unità, Vantage AMR è disponibile in cinque specifiche di progettazione. Della serie speciale 141 pezzi saranno nei colori Sabiro Blue, Onyx Black, China Grey e White Stone. Si tratta di una variante che celebra la vittoria del marchio inglese nella 24 ore di Le Mans del 1959, con la DBR1 guidata da Carroll Shelby e Roy Salvadori.

Gli ingegneri di Aston Martin lo sanno bene e hanno deciso di donare il terzo pedale alla Vantage, che guadagna la sigla AMR (come la Rapide). In un mondo di robo-taxi autonomi, Aston Martin continuerà a promuovere l'arte e la scienza della guida sportiva.

Già comunicati i prezzi di vendita "consigliati": Aston Martin Vantage AMR verrà proposta, sul mercato nazionale, a partire da 149.995 sterline (corrispondenti a poco meno di 175.000 euro), ad un importo che partirà da 184.995 euro in Europa continentale (il prezzo indicato da Aston Martin nella nota introduttiva diffusa in queste ore fa riferimento al mercato tedesco), e da 179.995 dollari (equivalenti a circa 160.600 euro) negli USA. Il cambio manuale, una volta esaurita la serie speciale, sarà disponibile come optional sugli altri modelli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE