Facebook studia un proprio bitcoin

Paterniano Del Favero
Mag 3, 2019

Facebook è sempre più vicino a realizzare il suo sistema di pagamento e di scambio di denaro in criptovalute. In questi giorni, grazie al The Wall Street Journal sono emersi alcuni particolari molto interessanti. Il social network potrebbe anche elaborare un metodo per invogliare gli utenti a utilizzare la nuova funzione. Lo scorso febbraio, inoltre, il New York Times affermava che la compagnia stava cercando di raggiungere circa un miliardo di dollari di investimenti da destinare a questo piano.

Rispetto alla altre valute in circolazione - spiega il Wsj - quella targata Menlo Park avrebbe la caratteristica principale di essere sostanzialmente stabile e quindi meno suscettibile delle oscillazioni che caratterizzano invece Bitcoin, Ethereum e altre.

Stando a quanto emerso fino ad ora, su questo sistema di pagamento non verranno applicate neanche le classiche commissioni per gli acquisti online, cosa che farà storcere il naso ai provider di carte di credito. E di certo non mancherebbero i clienti per un simile servizio, visto che gli ultimi dati parlano di oltre 1,5 miliardi di utenti attivi ogni giorno su Facebook. La nascita della "criptovaluta di Facebook" sarebbe l'ennesimo passo verso la rivoluzione di una piattaforma nata come social di base e successivamente mutata in qualcosa di più ricco e complesso. Il social si è limitato ad ammettere soltanto l'esistenza di studi sulle possibili applicazioni della tecnologia crypto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE