Incentivi per l'assunzione di giovani e disoccupati: arriva il decreto di Anpal

Paterniano Del Favero
Aprile 24, 2019

Le assunzioni che potranno beneficiare dell'agevolazione saranno solo quelle firmate tra il 1° maggio e il 31 dicembre 2019. Altro requisito è che queste persone non devono aver avuto un rapporto di impiego negli ultimi sei mesi con il medesimo datore di lavoro. L'incentivo può essere riconosciuto per le assunzioni a tempo indeterminato sia a tempo pieno che part-time, anche a scopo di somministrazione, nonché per i rapporti di apprendistato e per i rapporti di lavoro subordinato in una cooperativa di lavoro. Il provvedimento si inserisce in un momento critico del mondo del lavoro. Dati che hanno la necessità di interventi immediati e di una strategia complessiva per dare risposte a quanti alla ricerca di un'occupazione. Se il contratto di lavoro è a tempo parziale il massimale dell'esonero è proporzionalmente ridotto.

Con il Decreto del 19 aprile 2019 diventano così operative le misure per favorire l'occupazione giovanile nelle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna. In caso di spostamento della sede di lavoro fuori da queste otto regioni, l'incentivo non spetta a partire dal mese di paga successivo a quello del trasferimento. Poi si provvederà al suo rifinanziamento, attraverso riprogrammazioni e individuazione di nuovi risparmi.

La gestione dell'attuale sgravio è affidata all'Inps. Il termine per la fruizione dell'incentivo è il 28 febbraio 2021.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE