Tridico e Morra a Crotone: "No a faccendieri intorno all'Inps"

Paterniano Del Favero
Aprile 20, 2019

"Ieri sera ho chiamato la nostra dipendente, che non e' una stagista malpagata come scriveva un quotidiano stamane, ma una nostra funzionaria che non ha retto alla pressione - ha spiegato il presidente dell'Inps Pasquale Tridico nel corso della sua visita oggi alla sede provinciale di Crotone dell'istituto di previdenza, rispondendo ad una domanda sulla vicenda che ieri ha attirato l'attenzione di molti -".

"Inps - ha detto - si scusa per alcuni toni utilizzati per la gestione della pagina Facebook Inps per la Famiglia, che non rispecchiano i valori e la missione dell'Istituto". I commenti sono diventati in poche ore molte migliaia e la pagina Facebook "Inps per la famiglia" ha pubblicato un avviso per frenare la crescita dei commenti e per scusarsi nel caso di risposte inappropriate. Obiettivo di Inps, scrive Tridico, "deve essere quello di creare un dialogo costante e trasparente per avvicinarsi ai cittadini". "Pertanto, si impegna a predisporre il necessario affinché quanto accaduto non si possa ripetere in futuro".

Intanto, si legge nella nota dell'istituto, "quasi 337mila degli importi erogati per il reddito di cittadinanza, pari al 71% delle prime 472.970 domande elaborate dall'Inps, superano i 300 euro". A proposito dei cittadini che si lamentano perché hanno avuto solo 40 euro per il reddito di cittadinanza, il numero uno di Inps ha commentato con un: "Girano tante falsità". E l'Inps: "Basta richiederlo a Poste o a Inps. Oppure è troppo impegnata a farsi i selfie con le orecchie da coniglio?".

"Certamente - ha detto ancora il presidente dell'Inps - c'è bisogno di formazione e di adeguare le nostre competenze, ma il punto è che lo stress che subiamo ci porta a reazioni scomposte".

"La nostra collega - ha affermato Tridico - ha avuto una giornata difficile e mi sono sentito di sostenerla e di invitarla a continuare il suo lavoro con serenità. Inoltre è disponibile on-line il servizio per la consultazione delle domande di Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza presentate presso gli sportelli di Poste Italiane, i CAF o tramite SPID sul sito del Reddito di Cittadinanza". Dividendo queste due cifre per 12, quanti sono i mesi in un anno, si ottengono rispettivamente 40 e 780 euro mensili. Il 50% è compreso nella fascia tra 300 e 750 euro, mentre oltre i 750 euro si attesta il 21% delle somme in pagamento. Per il Rei erano 80 mila. E seppur il confine della sgarbatezza non sia mai stato valicato, il mondo social si è accorto di cosa stava accadendo reagendo in modo molto particolare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE