Spalletti: ?Momento importantissimo. Ridotto il gap con Roma e Napoli?

Rufina Vignone
Aprile 19, 2019

Lorenzo Pellegrini piace all'Inter e a Spalletti da tempo. "Se non ci metti poi tutta quella garra che ci vuole, che ti serve per sviluppare il tuo gioco.ci vogliono tante componenti, ma l'Inter le ha a disposizione". La corta è tirata al punto giusto: non è né moscia, né troppo tirata da rischiare di spezzarsi. "Pizzichiamola bene perché emette un bel suono". Sul match di domani: "Gara difficile, anche loro sono una grande squadra e stanno attraversando un buon periodo. Sono contento quando un mio ex compagno sta bene o ritrova la forma, sono contento che stia meglio e speriamo che stia peggio sabato". Decisiva no perchè finchè la matematica ci dice che non possiamo più fare niente, nulla è decisivo. Lottare per la Champions con la Roma, che negli ultimi anni ha vissuto sul podio del campionato, vuol dire che stiamo facendo un lavoro corretto. Da quel momento la fine di un idillio e l'inizio di un botta e risposta a distanza, con il tecnico toscano costretto a difendersi da tutte le accuse, un po' come a Milano con Icardi ma questa è tutta un'altra storia. L'Ajax sta esibendo, qui si aprirebbe poi una possibilità di andare a parlare di calcio, cosa che non è molto diffusa in conferenza stampa, dovresti trovare un altro luogo, in conferenza stampa si parla di altre cose (ride, ndr). E' un avversario temibilissimo: noi in quel ruolo lì abbiamo Lautaro e Icardi che stanno facendo bene. Lei conosce i punti deboli di Roma e della Roma.

La squadra a tratti incappa in cali. Fare risultati nelle prossime partite darebbe stimoli, fiducia e sicurezza. Come del resto è successo a noi contro l'Eintracht, perchè quella partita lì non mi crea nessun imbarazzo essere uscito per quello che è stato il momento e le difficoltà di quel momento di quando l'abbiamo affrontata. "Ci sono poi delle dinamiche che non sei l'unico a gestire" ha detto il centrocampista a Sky Sport. Questo è l'unico consiglio che mi sento di dargli: non porsi limiti, chissà dove può arrivare. Quelli non fanno solo torello e partitina.

AJAX MODELLO - "Non è una partita, è una partita". Ieri Dotto ha scritto un articolo in modo molto appassionato. Su alcune cose non mi trova d'accordo, ma mi ha fatto sentire davanti a uno specchio in alcuni passaggi. Si va in campo e si prova, non è il non passare la palla al portiere perché deve parare. Noi abbiamo fatto delle operazioni per colmare quel gap sul mercato perché abbiamo bisogno di fare questo. "Abbiamo giocato tutti tante partite e questo ci ha permesso di crescere e migliorare per portare il nostro supporto anche in azzurro". E questo ci ha obbligato a mettere dentro dei giovani promettenti come Zaniolo. Che si va a dire ai professionisti quando fanno un'esercitazione in campo?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE