Parma Milan, Gattuso: "Con la Lazio in campo abbracciati. Stop alle polemiche"

Rufina Vignone
Aprile 19, 2019

Siamo alla vigilia di Parma-Milan, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2018/19, crocevia importantissimo per le sorti della stagione rossonera. "Non è un turno decisivo per la corsa Champions, si lotterà fino alla fine del campionato". Ho rivisto queste caratteristiche, e domani dovremo metterle nuovamente in campo. Si ricorda che i biglietti di Settore Ospiti NON saranno in vendita alle casse dello stadio il giorno della partita: si raccomanda, pertanto, ai tifosi ospiti di non recarsi a Milano se sprovvisti di biglietto. All'andata abbiamo vinto senza meritare, è una squadra che può metterti in difficoltà. "Ci giochiamo tanto e si giocano tanto anche loro perché non sono ancora salvi". Non dobbiamo dare campo, perché hanno armi importanti. A Genova e a Udine ci siamo riusciti nel finale, poi abbiamo perso diversi punti per strada. Ci stiamo giocando tanto e dobbiamo avere la testa su quello. Da giocatore ogni tanto speravo di giocare prima, altre volte di giocare dopo. Nella mia carriera ho sbagliato più di una volta, ma credo che quando uno si assume la responsabilità la cosa finisce lì, perché è umano che uno possa sbagliare. "Domani servirà fare una grande partita a livello fisico e mentale".

CONDIZIONI - Poi, Gattuso si è soffermato sulle condizioni di alcuni suoi elementi "Caldara sta bene anche se non gioca da tanto tempo. In questo momento c'è bisogno della situazione giusta per metterlo in campo". Suso? È molto disponibile, stiamo provando qualcosa di nuovo e lui ha tutte le qualità per fare bene. Ha caratteristiche ben precise, ma è arrivato il momento anche di fare qualcosa di diverso. Lucas Paquetá potrebbe presto rivedere il campo dopo il recente infortunio.L'Ajax non lo scopriamo certo adesso, hanno una grande cultura del lavoro, molti anni fa Cruijff portò la stessa mentalità al Barcellona e i risultati si vedono. "Anche Romagnoli sta bene e contro il Parma ci sarà".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE