Notre Dame, la vicinanza spirituale e la preghiera del Papa

Bruno Cirelli
Aprile 18, 2019

"Ho avuto un grido di orrore", scrive in una dichiarazione rilanciata dal quotidiano La Croix monsignor Eric Moulin-Beaufort, eletto qualche giorno fa presidente dei vescovi francesi. Questo luogo rappresenta tanti eventi - scrive ancora il prelato - Conservo un grande ricordo del raduno davanti alla cattedrale dopo gli attacchi al Bataclan nel novembre del 2015. Beaufort, presidente dei vescovi francesi - "Questo è un dramma che ci ricorda che su questa terra niente è fatto per durare per sempre". Penso molto alla diocesi di Parigi.

Le autorità di Parigi hanno attivato un'unità di crisi per l'incendio che sta devastando la cattedrale di Notre Dame, lo ha conferma il vicesindaco Colombe Brossel. Con queste parole, i vescovi italiani hanno voluto esprimere il loro dolore per lo spaventoso incendio che ha divorato la cattedrale di Notre Dame e, allo stesso tempo, inviare un abbraccio fraterno all'arcivescovo di Parigi, monsignor Michel Aupetit. E aggiungono: "Uniamo le nostre preghiere per i fratelli francesi a quelle dei molti che, in queste ore, vedono bruciare 800 anni di patrimonio comune della fede". E' una parte della nostra carne ad essere stata sfregiata. La Cattedrale di Notre-Dame è uno dei simboli di questi sforzi di pace, bellezza, speranza, fede e anche al di là della fede cristiana. Sarà una grande perdita, una grande ferita. "La caduta della guglia ha una portata simbolica notevole" perché rappresentava "un dito teso verso Dio". "Ma spero che questo creerà un nuovo slancio, un movimento universale". Pensiamo a tutti i cattolici e a tutti i francesi. Nel pomeriggio, rende noto il direttore "ad interim" della Sala Stampa vaticana, Alessandro Gisotti, il Papa ha espresso solidarietà al popolo francese con una telefonata al presidente Macron.

"La catastrofe che ha così danneggiato la cattedrale è un episodio troppo triste: Notre Dame è un gioiello architettonico di memoria collettiva, testimone di fede e preghiera per tutti i cattolici di Parigi e non solo" - ha concluso Francesco. Il Pontefice si associa alla tristezza degli abitanti di Parigi e di tutti i francesi. "Le giungano, signor Presidente, le espressioni della solidarietà degli italiani tutti e mia personale".

Reazioni anche dalle istituzioni europee. "Condivido l'emozione della nazione francese, che è anche la nostra".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE