Approvate le direttive sul nuovo negoziato commerciale Ue-Usa

Bruno Cirelli
Aprile 18, 2019

Con questo mandato, gli Stati membri dell'Ue hanno dato alla Commissione il via libera all'avvio di negoziati formali con gli Stati Uniti per un accordo commerciale per l'abbattimento delle tariffe, strettamente focalizzato sui beni industriali, (i prodotti agricoli sono esclusi), e per un secondo accordo, sulla valutazione della conformità, che renda più facile per le aziende dimostrare che i loro prodotti soddisfano i requisiti tecnici vigenti sui mercati su entrambe le sponde dell'Atlantico.

La Commissione aveva presentato le proposte di mandato tre mesi fa, e con le conclusioni del Consiglio europeo di marzo i leader dell'Ue avevano chiesto una "rapida attuazione di tutti gli elementi della dichiarazione congiunta Usa-Ua del 25 luglio 2018".

La Commissione Ue ha pubblicato come previsto la sua lista indicativa di contromisure commerciali per il valore di 20 miliardi di dollari di prodotti americani - dal vino della California a pesce surgelato sino al ketchup ed elicotteri - in risposta alla disputa Airbus-Boeing con gli Usa.

Nel frattempo, l'Unione Europea si è dichiarata pronta ad avviare colloqui commerciali formali con gli Stati Uniti.

Secondo l'analisi economica della Commissione, questa intesa sui beni industriali potrebbe aumentare l'export UE verso gli Usa dell'8% e degli USA verso l'UE del 9% entro il 2033, pari a guadagni addizionali rispettivamente per 27 e 26 miliardi di euro.

La lista pubblicata dall'Unione europea copre una vasta gamma di prodotti, fra cui aeromobili e prodotti chimici e agricoli. La più alta istanza internazionale sul commercio ha anche colto l'occasione per ricordare che la politica di importanti finanziamenti del governo di Washington alla Boeing è illegittima, sia per quanto attiene agli sgravi fiscali - che ammonterebbero a 6 miliardi di dollari - sia per il meccanismo di contratti pubblici di altre pubbliche amministrazioni statunitensi, quali la NASA, che sarebbero discriminatori nei confronti di attori europei quali Airbus. "Il Ttip è congelato", e nel documento approvato oggi "indichiamo esplicitamente che è obsoleto", ha concluso la commissaria.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE