Napoli, Ancelotti: "Siamo l'unica italiana rimasta in Europa. Callejon rimane"

Rufina Vignone
Aprile 17, 2019

"Ce la possiamo fare". "Ci vorrà coraggio, intelligenza e cuore".

Non è una certezza, ma una possibilità. Basta un attimo, è una competizione da dentro o fuori e basta sbagliare un periodo di una partita. La Juventus non s'è fatta trovare pronta soprattutto nella seconda parte di ieri, quella decisiva.

- Si fanno calcoli in campo in queste partite? Vogliamo giocarceli tutti questi novanta minuti e non vuol dire segnare prima o dopo. Coraggio, intelligenza e cuore. Un'impresa difficile ma non impossibile. Siamo l'ultima squadra italiana in Europa, speriamo di esserlo anche venerdì. Il Napoli farà una grande prestazione, ce la possiamo fare a passare il turno. Condizioni che al San Paolo non ci saranno, anzi avremo un appoggio importante dallo stadio. Sulla riunione ci siamo detti tutto quello che pensavamo.

- Quale sarà la strategia contro l'Arsenal? Al termine dell'incontro, alle ore 23.00, lo studio post-partita, sempre in simulcast con Sky Sport, con le interviste a caldo e i commenti dei giocatori e degli allenatori.

"Personalità? Arriva attraverso il gioco". Ajax migliore espressione attuale del calcio mondiale? In studio, Anna Billò con Fayna, che racconterà curiosità e aneddoti su match e personaggi, Daniele Adani, Massimo Ambrosini, Riccardo Trevisani. Giocano molto bene e sta costruendo un ciclo con giovani di grandissimo valore. Non credo che vinceranno la Champions, ma magari mi sbaglio. "Bisogna pressare bene in avanti, farlo bene e senza scoprirci troppo perché loro sono forti in contropiede".

"Ritiro prima del Chievo con i giocatori contrari?" Abbiamo poi deciso insieme di fermarci a Verona, ma io sono sempre contrario ai ritiri. "Verona ci ha aiutato a toglierci un po' di scorie accumulate dopo Londra e la gara col Genoa".

"Callejon ancora con il Napoli?". Ha le idee chiare, l'allenatore del Napoli. Caratteristiche che risiedono da tutt'altra parte.

- Ha deciso come sistemerà la difesa? "Serve maggiore vicinanza tra i reparti".

- I tifosi pretendono l'Europa League: cosa pretende lei da se stesso e dalla squadra? Si può pretendere il massimo impegno, massima attenzione. Si può pretendere come io pretendo dai miei giocatori, ovvero, il massimo impegno. "A me il verbo pretendere non carica, al massimo si può desiderare". Il tecnico del Napoli, dal centro di Castel Volturno, parlerà alla vigilia della sfida all'Arsenal. "Lo faremo per noi, per i tifosi, per la città, meritiamo tanto".

Josè, domani sarai il più vecchio in campo.

- Questo gruppo ce la può fare a vincere qualcosa? Daremo tutto con la mentalità giusta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE