Salvini indagato per sequestro di persona

Bruno Cirelli
Aprile 16, 2019

La vicenda è quella della nave Sea Watch e ricorda il caso Diciotti.

Lo ha detto Matteo Salvini, parlando in conferenza stampa in Prefettura a Monza. Di Maio aveva infatti chiesto la convocazione dell'ambasciatore olandese e la nave era stata alla fine scortata fino al porto di Catania. L'istruttoria è stata avviata, come apprende l'Adnkronos, dopo la richiesta di archiviazione presentata dal Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro.

La cosa non è piaciuta a Salvini, che ha subito voluto rimettere le cose a posto: "Rispetto il lavoro del collega Di Maio che si occupa di lavoro, ma sui temi di controllo dei confini e di criminalità organizzata sono io a decidere". Il procuratore Carmelo Zuccaro mi comunica questa cosa. Nel caso dovesse invece sollecitare l'autorizzazione a procedere, invece, della richiesta dovrà occuparsene il Parlamento: Palazzo Madama nel caso del senatore Toninelli e di Conte, che non è stato eletto, e la Camera per il deputato Di Maio. Da Siracusa, senza alcuna valutazione, gli atti sono stati a loro volta inviati alla destinazione finale, e cioè la Procura distrettuale di Catania, competente per territorio.

Nell'esposto su cui si basava l'inchiesta della Procura di Roma, depositato a piazzale Clodio lo scorso 1° febbraio, si chiedeva anche di valutare eventuali coinvolgimenti dei responsabili dei dicasteri dell'Interno e dei Trasporti.

"I colleghi ministri possono dire quello che vogliono, ma finché sono ministro i porti rimangono chiusi", ha detto ancora il vicepremier aggiungendo: "Ai giudici che decideranno e ai colleghi ministri che vedo che in queste ore hanno qualche dubbio, dico che i porti italiani sono e rimangono chiusi ai trafficanti di esseri umani, agli spacciatori di droga, di morte e di armi e gli scafisti in Italia non ci arrivano. Possono processarmi altre 18 volte ma io, finché faccio il ministro, non cambio idea", ha aggiunto. "Se il ministro Di Maio e il ministro Trenta la pensano in maniera diversa, me lo dicano tranquillamente in Consiglio dei ministri e faremo una sana e franca discussione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE