La fede e gli errori di Fabrizio Moro in "Figli di nessuno"

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 15, 2019

Un album rabbioso, sincero, un po' rivoluzionario, "ma anche benedetto".

C'è tutta la filosofia di vita di Fabrizio Moro in "Figli di nessuno", il decimo album di inediti del cantautore romano che arriva a due anni di distanza da "Pace" e dopo un periodo di lavoro molto intenso e faticoso. "Nonostante io sia riuscito a fare quello che volevo fare". La fede, aggiunge, "mi ha sempre salvato".

Sono il pregiudizio. E io mi sento esattamente figlio di nessuno: non appartengo a niente, per questo mi sento libero. "La fede nella vita, in un'idea, in una canzone". E tutto questo sarà sicuramente al centro dei quattro appuntamenti dal vivo nei palasport del prossimo ottobre (qui le informazioni). Il 12 ad Acireale (Catania), il 18 e 19 a Roma, il 26 a Milano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE