Elezioni Finlandia, sinistra avanti. I populisti non sfondano: solo quarti

Bruno Cirelli
Aprile 15, 2019

Finora è stato scrutinato il 35,5% dei voti. Di questo si è avvantaggiato più di tutti il partito dei Veri Finlandesi di Halla-aho, che ha promesso regole più severe per la concessione del diritto d'asilo e una politica più dura nei confronti dell'immigrazione irregolare. Il partito dovrebbe ottenere 40 seggi nella legislatura da 200 posti, 6 in più rispetto alle elezioni del 2015, secondo le proiezioni di YLE basate su quasi due terzi dei voti. Il partito della coalizione nazionale, del premier uscente Juha Sipila è al 16,3%, mentre il Partito di Centro si trova in quarta posizione con il 15,1%.

"È molto emozionante, ma dobbiamo aspettare il risultato finale", afferma il leader socialdemocratico, Antti Rinne.

Dall'Italia, esulta Matteo Salvini: "Gli amici "populisti" del Partito dei Finlandesi diventano secondo partito in Finlandia!".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE