La Roma vede la Champions, Dzeko incredulo

Rufina Vignone
Aprile 14, 2019

La sua posizione viene occupata anche da Pellegrini che è più agile nel fare il raccordo, lui riesce a sopperire grazie alle sue qualità tecniche e fisiche, gli chiedo un sacrificio ma qui ci dobbiamo sacrificare tutti per il bene della Roma. "E' legittimo, devono giocarsi la Champions, è anche questione di fortuna di campionato".

"Sicuramente bravura della Roma, Faccio loro i complimenti".

Comunque fiducioso? "Chiaro, bisogna esserlo". In una stagione così dove non siamo stati alla grande, siamo ancora in corsa e anche un miracolo un po'. Bisogna giocare e non aspettare il fischio. Non si fosse fermato sarebbe stato là.

Complimenti, l'errore, la sconfitta e la prestazione positiva: "C'è un po' di tutto, la Roma ha fatto una buona gara, una parte di partita hanno spinto bene e hanno fatto gol". Su cosa lavorerebbe come priorità tra i difetti? Se voglio fare qualcosa ho bisogno di un mesetto di lavoro, ma non c'è tempo e bisogna adattarsi. Dopo il Sassuolo ci sarà tempo, mi piacerebbe dare un po' di intensità, a questa squadra serve e fa cambiare il volto ad una squadra. "È una sfortuna, che non piace ma va accettata". Mi devo adattare alla squadra, essere intelligente e cercare di migliorarla.

Quota salvezza che si alza? "Un gol che vale 3 punti, la cosa che vale di più oggi. Guardiamo a noi stessi, cresciamo e miglioriamo: conta questo alla fine". I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE