Moto: FP1 a Marquez, ma Vinales è vicino

Rufina Vignone
Aprile 13, 2019

Sono state delle prove libere nelle quali i piloti si sono dati battaglia come se già si stesse parlando di qualifiche. Terza, ma a 625 millesimi, la Ducati Pramac di Jack Miller. Non le condizioni ideali ad Austin, ma fin da subito Márquez si porta al comando.

Domani però è un altro giorno e potrebbe arrivare anche la pioggia.

È dello spagnolo della Yamaha Maverick Vinales il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere della classe MotoGp del gran premio delle Americhe. Chiudono la top-ten le Aprilia di Aleix Espargaro (+1 " 186) e Andrea Iannone (+1 " 381). "Maverick Vinales ha infatti siglato il riferimento della sessione grazie al crono di 2'03" 857, precedendo di soli 44 millesimi il sette volte iridato della Honda. Il leader del mondiale non ha perso tempo e ha dimostrato subito una confidenza straordinaria con il tracciato texano, su cui domina ormai dal 2013 (6 pole e 6 vittorie consecutive): gli sono bastati un paio di passaggi per stampare un tempo super, mentre i suoi rivali erano impegnati a prendere confidenza con un asfalto ancora molto sporco e parecchio sconnesso.

Hanno chiuso la classifica delle prime dieci posizioni dei tempi combinati Franco Morbidelli (2:04.548), Fabio Quartararò (2:04.589) e Francesco Bagnaia (2:04.630).

Archiviate le polemiche seguite al GP in Qatar per l'ormai famoso spoiler montato sulle moto di Dovizioso e Petrucci, il team Ducati può ritenersi decisamente soddisfatto per aver inventato un altro componente utile anche alle altre Case.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE