Def:Draghi,stimolo non aumenti lo spread - Ultima Ora

Paterniano Del Favero
Aprile 13, 2019

Ma nemmeno la situazione dell'intera zona euro è così rosea come si è creduto fino a qualche mese fa, ed è proprio per questo che la Banca Centrale è intervenuta più volte, per rassicurare e spiegare che le armi nelle sue mani non si sono esaurite con gli interventi fatti finora. Dopo il Consiglio Direttivo della Bce, tenutosi ieri, il Presidente Mario Draghi ha infatti annunciato i tassi di interesse a zero fino a fine 2019 e i tassi sui depositi a -0,4%. Ciò al fine di assicurare la convergenza dell'inflazione a livelli prossimi al 2%.

Per quanto riguarda l'economia, la BCE riconosce che vi sono alcuni segnali di indebolimento ma che esiste anche una certa forza di base nell'economia dell'area dell'euro e che i fattori che frenano la crescita stanno svanendo.

Non è mancato poi un commento sulla questione Italiana. Per Draghi, la revisione al ribasso delle stime di crescita operata nel Def non è una sorpresa, viste le stime dei principali istituti di previsione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. "Quello che ha fatto il consiglio direttivo è una valutazione delle prospettive economiche", sottolineando "la prontezza della Bce a usare ogni strumento possibile per far fronte a qualsiasi contingenza possa verificarsi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE