Cassano: Ronaldo? La Juve ha il mostro. Roma, Totti presidente

Rufina Vignone
Aprile 13, 2019

Sono onorato di conoscere Maurizio (Felugo, presidente della Pro recco, ndr), è uno che ha vinto 10 volte più di me. Ora mi diverto tanto perché sono innamorato della pallanuoto: è uno sport meraviglioso, all'inizio facevo fatica a capirlo. Ha il mostro là davanti a cui butti due palle e fa gol. Allegri? L'ho avuto due anni, è geniale nel lavorare sulla mente. "Lui è pratico, vuole i risultati". Però non abbiamo vinto niente. Queste le sue dichiarazioni: "Che ricordo hai di Roma-Juventus 4-0 e di quel periodo?". Roma-Sampdoria del 2010? Noi lottavamo per un posto in Champions League. Se il primo tempo finiva 5-0 per loro, non rubavano nulla.

Vedere Francesco Totti indossare la fascia di capitano e la maglia numero dieci della Roma fa sempre un certo effetto per i tifosi giallorossi, ancora provati dall'addio al calcio del 28 maggio 2017. E' una persona intelligente ed equilibrata, affiancato da qualcuno che lo consigli sugli acquisti di calciatori può fare una grande carriera. De Rossi allenatore o dirigente in futuro? lo vedo più come allenatore: "ha la parlantina, gli piace parlare", ha ammesso Cassano. Al Tre Fontante Totti sfida la Nazionale piloti della Formula E in quella che sarà una cornice alla tappa romana del campionato del mondo di Formula E, che avrà come apice la gara di sabato 13 aprile.

Su Piatek e gli attaccanti in giro in Serie A: "A parte CR7 non mi esalta nessuno". Cristiano ha bisogno della porta, la 'spacca': è un fenomeno. "E' un personaggio meraviglioso, se prende il pallino in mano passi delle serate pazzesche".

IL GOL DI BARI-INTER - "Prima di quel gol, non mi conosceva nemmeno mia madre".

Chiosa sul derby di Genova ed il momento della Samp: "La Samp sta facendo una grande stagione, ma gli mancano i campioni per restare in alto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE