Giornata mondiale dell'autismo 2019: la sindrome di Asperger

Barsaba Taglieri
Aprile 4, 2019

"L'autismo non è un 'dono', per molti è una lotta senza fine contro scuole, posti di lavoro e bulli".

Greta Thunberg - al momento forse il personaggio pubblico affetto da autismo più noto al mondo - ha pubblicato su Facebook un messaggio in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo. "Ma nelle giuste circostanze può essere un superpotere". La sua è una testimonianza in prima persona visto che alla 16enne svedese, nel 2016, è stata diagnosticata la sindrome di Asperger.

Abbiamo bisogno di persone che ragionino fuori dagli schemi e dobbiamo iniziare a prenderci cura l'uno dell'altro. Il 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo, istituita nel 2008 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per migliorare la qualità della vita delle persone con autismo, permettere loro di godere di pari opportunità e di condurre una vita significativa come parte integrante della società. "E abbracciare le nostre differenze".

Ma questa non è la prima volta che la giovane attivista parla della sua condizione. Come ha raccontato in un'intervista rilasciata al New Yorker, infatti, Greta è consapevole di vedere "il mondo in modo leggermente diverso, secondo un'altra prospettiva. È comune che persone nello spettro autistico abbiano interessi speciali".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE