Roma, Totti parla di Salah: "Con Momo avevo un rapporto speciale"

Rufina Vignone
Marzo 31, 2019

La storia può farsi anche in giorni apparentemente normali, come in quel lontano 28 marzo 1993. I giallorossi si impongono per 2-0, grazie alle reti di Claudio Caniggia e Sinisa Mihajlovic. Eppure, a tre minuti dal termine, accade qualcosa che a posteriori verrà ricordato come uno degli eventi più importanti della storia del calcio recente.

Un rapporto speciale. Così Francesco Totti ha definito la sua amicizia con Mohamed Salah ai microfoni di BeIn Sports; il dirigente giallorosso ha dichiarato: "Mi dispiace per ogni giocatore che lascia la squadra, ti affezioni e lo segui ogni giorno". Vujadin Boskov, allenatore della Roma, richiama l'attaccante Rizzitelli e butta nella mischia un sedicenne che poco tempo prima si è messo in mostra con la Primavera giallorossa. Il Palmares recita uno Scudetto nel 2001, un Mondiale nel 2006, 3 Coppe Italia, 2 Supercoppe italiane ed un Europeo con l'Under 21 nel 1996.

Nella sua carriera, Totti ha rischiato più volte di lasciare la Roma: nel 1996 quando Carlos Bianchi lo stava per vendere alla Sampdoria, ma venne 'salvato' da un triangolare disputato contro l'Ajax e il Borussia M'Gladbach a Gennaio, dove fu grande protagonista. Anche lui sapeva che in panchina aveva un fenomeno, un futuro campione.

Il numero 10 ha deciso di rimanere legato alla squadra, alla sua città e al suo popolo in eterno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE