Sovranità israeliana sulle Alture del Golan

Bruno Cirelli
Marzo 24, 2019

"Dopo 52 anni è il momento per gli Stati Uniti di riconoscere in pieno la sovranità di Israele sulle Alture del Golan", ha twittato Donald Trump, imprimendo un'altra svolta epocale alla politica estera americana.

Netanyahu ha iniziato lo stesso giorno un viaggio per la sua campagna elettorale negli Stati Uniti e, secondo la Casa Bianca, si riunirà tra domani e martedì con la Trump. Tuttavia, molti paesi e organizzazioni nel mondo disapprovano questa annessione. "La Russia - ha spiegato Zajárova - adotta una posizione di principio sulla questione dell'adesione delle alture del Golan alla Repubblica araba siriana".

"Il presidente degli Stati Uniti e le dichiarazioni della sua amministrazione sul Golan siriano occupato non potranno mai cambiare il fatto che il Golan è stato e rimarrà arabo e siriano", ha proseguito il funzionario, aggiugendo che "il popolo siriano rimane impegnato per la liberazione delle Alture del Golan con tutti i mezzi a sua disposizione". La Siria ha denunciato le affermazioni di Trump come "una violazione delle risoluzioni internazionali" circa l'illegittimità della presenza israeliana. Ma per ottenere la sua personale vittoria che rilanci il partito Likud e lo rimetta in pole per la corsa alla premiership "Bibi" ha bisogno di alcuni incastri importanti a Washington, vediamo quali.

"Non permetteremo in nessun caso la legittimazione dell'occupazione del Golan". Denunciando la violazione delle norme internazionali, da Damasco è stato comunicato che "Le dichiarazioni di Trump non cambiano la verità, perché il Golan è e rimarrà siriano". "La disgraziata dichiarazione di Trump sulle Alture del Golan porta la regione alle porte di una nuova crisi", ha aggiunto Erdogan. La posizione del Cairo é basata sulla "legittimità internazionale" creata da varie risoluzioni dell'Onu con "in testa" la numero 497 del 1981 contro l'annessione israeliana. E' la prima volta che un esponente di governo degli Stati Uniti visita il luogo - che si trova a Gerusalemme est, considerata dalla Comunità internazionale "occupata" da Israele - in compagnia di un rappresentante politico israeliano. E' quanto afferma la Francia. In realtà, le Alture del Golan, la Cisgiordania e la Striscia di Gaza sono territori appartenenti rispettivamente a Siria, Giordania ed Egitto.

Innanzitutto la conferma delle "quinte colonne" che avevano già assicurato il loro appoggio per una risoluzione del Congresso a favore del Golan israelita, i potenti senatori Marco Rubio della Florida, Ted Cruz del Texas e Lindsey Graham della Carolina del Sud.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE