Cina: esplode fabbrica di fertilizzanti, morti e feriti, il video

Bruno Cirelli
Marzo 24, 2019

Una terribile tragedia si è verificata in Cina, precisamente nella città di Yancheng, nella provincia di Jiangsu, dove nelle scorse ore è esplosa una fabbrica di fertilizzanti.

La deflagrazione ha prodotto anche un sisma di magnitudo 2,2, secondo le autorità cinesi. Una violenta esplosione ha sventrato un impianto chimico dedicato alla produzione di pesticidi. Il bilancio al momento è di 47 morti e 640 feriti, di cui 32 in condizioni critiche. I vigili del fuoco cinesi sono intervenuti sul posto con 86 mezzi. Da un lato le fiamme o la ricerca dei dispersi, per i quali ormai le speranze di ritrovarli in vita sono davvero poche, dall'altro la paura generale, tant'è vero che quasi mille persone, tutte residenti nelle zone limitrofe all'impianto, sono state evacuate dalle forze dell'ordine. Mentre si continua a indagare e capire se, China Daily ricorda che in passato l'azienda proprietaria della struttura, che produce più di trenta tipi di composti chimici, alcuni dei quali molto infiammabili, era stata multata per violazioni delle norme sulla sicurezza sul lavoro.

Non si conosce ancora la causa dell'esplosione. I media ipotizzano possa essersi trattato del malfunzionamento di qualche macchinario, spesso lasciati in funzione anche in mancanza della dovuta manutenzione.

L'esplosione di Yancheg è una dei più drammatici eventi della storia cinese.

Il presidente Xi Jinping, in visita in Italia, ha detto che non si deve risparmiare alcuno sforzo per recuperare le persone intrappolate sotto le macerie e curare i feriti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE