Tutti musicisti con il doodle per Bach

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 23, 2019

E' il primo Doodle di Google basato su IA, ossia sulla intelligenza artificiale.

Il primo Doodle che fa uso di algoritmi di machine learning e dell'Intelligenza Artificiale è un tributo a Johann Sebastian Bach, il genio del barocco vissuto nel diciottesimo secolo.

Johann Sebastian Bach è un gigante della musica, non solo tedesca ma mondiale. L'apprendimento automatico è il processo per insegnare ad un computer a fornire le proprie risposte mostrandogli un sacco di esempi, invece di dargli un insieme di regole da seguire, come si farebbe nella programmazione tradizionale dei computer. Cliccando sul Doodle di Google si aprono delle pagine interattive dove chi naviga ha la possibilità di proporre musiche che verranno sistemate da un algoritmo. Per l'occasione, questo cervello virtuale è stato addestrato sugli spartiti di 306 delle armonizzazioni corali di Bach, particolarmente adatte allo scopo in quanto sono tutte costruite su quattro voci indipendenti tra loro. Dopo Coconet, il team di Google Pair hanno usato TensorFlow.js per fare in modo che l'apprendimento automatico avvenisse interamente all'interno del browser web. Questi componenti, combinati con l'arte e l'ingegneria del team Doodle, hanno contribuito a creare il doodle del 21 marzo 2019. È cresciuto in una grande famiglia di musicisti: suo padre suonava diversi strumenti e lavorava anche come direttore dei musicisti della città. Dopo la morte del padre fu suo fratello maggiore a prendersi cura di lui. A breve, esattamente il 31 marzo, si celebreranno i 334 anni dalla sua nascita e Google non poteva mancare ai festeggiamenti.

La sua musica era caratterizzata dalla complessità dell'armonia, ecco il perchè del doodle, ed era poi riconosciuto come grande organista e compositore attraverso il clavicembalo, l'antenato del pianoforte. In particolare oggi si associa Bach, oltre che alle modulazioni da una tonalità all'altra e alla sua padronanza di alcuni tipi particolari di composizioni come le fughe, al suo uso dell'armonia a quattro parti. Il lavoro di Bach è eredità di molti altri artisti, che vanno dal classico al contemporaneo nel corso dei secoli.

Il doodle è semplice da utilizzare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE