Poste italiane centra tutti gli obiettivi finanziari del 2018

Paterniano Del Favero
Marzo 21, 2019

Nel 2019 l'utile è atteso a 1,1 miliardi di euro, in calo dunque rispetto al 2018, ma in questo caso non incide più positivamente il differimento delle partite fiscali registrato nell'anno scorso.

Per Del Fante i risultati "sono stati determinati dalla trasformazione prevista dal piano Deliver 2022, che consentirà a Poste Italiane di capitalizzare sulle opportunità di crescita del mercato".

Confermata la politica dei dividendi, con un aumento del 5% a 0,441 euro del dividendo per azione rispetto al 2018, conformemente agli obiettivi di Deliver 2022.

Anche i ricavi, che si sono attestati su 10,8 miliardi sono superiori alla media del consensus degli analisti che indicava 10,7 miliardi. La cedola assicurerebbe così un assegno da circa 168 milioni di euro al Tesoro e da 201 milioni di euro alla Cdp.

Poste Italiane ha centrato tutti gli obiettivi finanziari delineati per il 2018 con l'utile netto e utile operativo che hanno superano gli obiettivi di Deliver 2022.

Il risultato operativo è in rialzo del 33,5% a 1,499 miliardi, grazie al maggiore contributo di tutti i settori operativi e alle efficienze di costo realizzate (consensus pari a 1,458 miliardi). Battute le previsioni degli analisti pari a 1,299 miliardi. I ricavi netti attesi sono a 11 miliardi. I ricavi da attività di recapito pacchi hanno raggiunto 761 milioni nel 2018, trainati dalla forte crescita delle consegne di pacchi per il B2C, pari al 27,8% (301 milioni). Nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta ieri Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, ha spiegato che in futuro le consegne di pacchi e plichi verrà effettuato da droni e veicoli senza conducenti: "Stiamo lavorando a importanti progetti, dove la consegna spersonalizzata viene fatta da veicoli che parcheggiano sotto casa del destinatario, lo avvisano con un sms, lui scende, apre con un codice un cassetto del mezzo e ritira il pacco". "Crediamo ci sia un futuro importante per le consegne", ha aggiunto.

"Tale programma -ha spiegato- prevede anche la trasformazione del nostro core business di Corrispondenza e Pacchi per sfruttare la rapida crescita dell'e-commerce, con l'espansione della nostra offerta di prodotti finanziari e assicurativi nell'ambito di una rete distributiva senza pari, nonché le continue opportunità di una crescita create dalla convergenza fra pagamenti digitali e telecomunicazioni mobili".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE