Michael Bublé: "Ma noi siamo rimasti insieme"

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 20, 2019

Questione di coraggio. Michael Bublé e Luisana Lopilato, nelle loro vite, ne hanno avuto tanto: la carriera, l'amore a distanza, la famiglia, la terribile battaglia combattuta dal figlio.

Intervistato da Pop Culture Beast, Bublè racconta: "Pochi giorni fa eravamo in auto, avevamo appena portato Noa ad una visita di controllo".

Michael Bublé ha attraversato un periodo nero che ha richiesto grande coraggio e forza d'animo, a proposito di ciò ha confessato di vivere con la paura che questo possa succedere nuovamente una seconda volta.

Uno dei momenti più bui della vita del cantante Michael Bublè è stato sicuramente quello successivo alla scoperta della malattia del figlioletto Noah al quale nel 2016, a soli 3 anni, è stato diagnosticato un tumore al pancreas. Ho guardato negli occhi mia moglie e le ho chiesto se rifarebbe tutto dall'inizio e lei mi ha risposto di sì, che non vorrebbe nulla di diverso.

"Lei mi ha risposto che non lo sapeva".

La coppia si è conosciuta nell'autunno del 2008, quando la star argentina volle incontrare l'artista canadese nel backstage di un suo concerto a Buenos Aires: è stato un colpo di fulmine per entrambi, e insieme sono riusciti a far funzionare una relazione difficile, con lui che viveva tra il Canada e Los Angeles e lei in Sud America, aggravata dal fatto che la giovane non parlava quasi affatto inglese e lo spagnolo di lui era inesistente. Poi ci siamo sposati, lei aveva 23 anni e io 32, e in tanti pensavano che non avrebbe funzionato e ci consigliavano di non avere bambini. "Nel 2016 abbiamo anche dovuto affrontare il dramma di nostro figlio".

"La prima cosa che il medico ci disse è stata di rimanere insieme e di sostenerci a vicenda".

"Un amico ci raccontò che il 92% delle coppie che affrontano difficoltà di questo genere poi divorziano. È come se fossimo stati all'inferno", così aveva dichiarato tempo fa al settimanale Stellar.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE