Google, bloccati 2,3 miliardi di annunci fraudolenti

Geronimo Vena
Marzo 17, 2019

Il motore di ricerca ha riferito che "nel 2018 ci troviamo di fronte a nuove sfide in aree in cui la pubblicità online potrebbe essere utilizzata per ingannare o frodare gli utenti offline".

Dei sopracitati 2,3 miliardi, 207 mila annunci erano per la rivendita dei biglietti, 531 mila per prestiti e cauzioni e circa 58,8 milioni legati i ad attività di pishing.

Inoltre, le nuove linee guida introdotte nel 2018 dal motore di ricerca hanno affrontato gli abusi "che includono il supporto tecnico di terze parti, rivenditori di biglietti, criptovalute e servizi locali come riparatori di porte di garage, cauzioni e servizi di riabilitazione".

Attraverso l'utilizzo del machine learning, Google ha identificato e chiuso quasi un milione di account malevoli, il doppio rispetto agli account bloccati nel 2017.

Google, in un proprio report, rivela di aver bloccato 2.3 miliardi di annunci ingannevoli o pericolosi. In generale i controlli, sottolinea la società, sono fatti con un misto di revisioni manuali e un sistema di machine learning, cioè la tecnologia di apprendimento automatico. "In linea con il nostro Centro policy di AdSense, il prossimo mese renderemo disponibile un nuovo Policy Manager per Google Ads, che fornirà suggerimenti sugli errori più comuni e aiuterà gli inserzionisti che non hanno intenzioni malevole a semplificare la creazione e il lancio di annunci in linea con le policy".

Inoltre, sono stati completamente eliminati gli annunci adv da quasi 1,5 milioni di app e da quasi 28 milioni di pagine per violazione delle publisher policies del colosso di Mountain View. "Nel 2018, abbiamo rimosso gli annunci da 1,2 milioni di pagine, oltre 22.000 app e quasi 15.000 siti nella nostra rete pubblicitaria per violazioni delle norme sui contenuti, perché non pertinenti, che aizzavano all'odio o perché giudicati di scarsa qualità".

Google ha anche voluto ricordare che non solo hanno stabilito nuove regole per rimuovere gli annunci, ma hanno anche implementato nuove misure per aiutare gli inserzionisti a conformarsi alle loro politiche. Google spiega anche di aver sventato una grande frode pubblicitaria, in collaborazione con Fbi e la società di cybersecurity White Ops.

"Lo scorso anno abbiamo attivato una nuova policy sugli annunci elettorali negli Stati Uniti in vista delle elezioni di metà mandato".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE