McLaren Senna GTR: bolide da pista da 1,3 milioni di euro

Rufina Vignone
Marzo 14, 2019

La McLaren non smette di stupire al Salone di Ginevra e, dopo la presentazione della 720S Spider e della Speedtail, ha deciso di calare l'asso con la Supercar più veloce della casa: la McLaren Senna GTR. Realizzata in appena 75 esemplari - dedicati ad altrettanti facoltosi collezionisti, amanti delle forti emozioni tra i cordoli - la McLaren Senna GTR è stata messa a punto dal reparto speciale MSO (McLaren Senna GTR), in maniera praticamente sartoriale. Più potente, più performante e più efficacie.

McLaren Senna GTR la più veloce di sempre... solo dopo la F1
Visualizza La

La Senna GTR impiega un V8 twin turbo da 4.0 litri che ha una potenza di 814 cavalli con una coppia massima di 800 newtonmetri. Tre le modalità di guida: Wet, Track e Race. Il carico aerodinamico può arrivare fino a 1.000 kg e riesce raggiungere gli stessi valori della Senna ad una velocità del 15% minore! Lo chassis in fibra di carbonio è la Monocage III-R, versione aggiornata e alleggerita della monoscocca della Senna che porta il peso totale a soli 1.188 chili mossi da 825 cavalli tramite un cambio doppia frizione a sette marce. "I dischi carboceramici e le pinze a 6 pistoncini si trovano all'interno di cerchi in lega da 19" rivestiti da pneumatici Pirelli slick. Questo significa che la Senna GTR diventa ancora più stabile nei rettilinei e nelle curve ad alta velocità, dove la pressione dell'aria schiaccia l'auto al suolo e migliora la precisione di guida. Anche il volante non ha niente a che fare con quello di una vettura di serie: ci sono molti pulsanti per la gestione del pit-limiter, del launch control, dei settaggi dell'elettronica e anche per la pit-to-car radio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE