La denuncia di Celentano Jr: discriminato per la mia fede

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 14, 2019

Il 53enne, fratello di Rosita e Rosalinda ha mosso un'accusa precisa nei confronti dei mass media, colpevoli, a suo dire, di non rivolgergli la giusta attenzione a causa del percorso spirituale che ha deciso di abbracciare anni fa.

"Sono 5/6 anni che, a causa del mio percorso di fede, io sono bandito dai mass media ufficiali - ha spiegato - Quando devo portare a far ascoltare un mio brano musicale, perché sono anche un cantautore, ad una casa discografica, mi scartano". Un buco nero dal quale è riuscito a tirarsi fuori grazie alla fede trasmessagli da sua moglie Katia, con cui ha avuto un figlio Samuele, che ad ora è l'unico nipote del "Molleggiato" e di sua madre Claudia Mori. "Un credente che fa questo mestiere pubblico va controcorrente quasi sempre". Una possibilità che il diretto interessato respinge con convinzione: "Io continuo a fare i due miei mestieri, cantautore e scrittore". In questi anni, ho avuto difficoltà a promuovere quello che faccio. Giacomo dice che "se Dio gli ha donato dei talenti artistici, è suo dovere di cristiano farli fortificare". Gli addetti ai lavori (i media, per intenderci) si sarebbero dimenticati di lui. E non c'entra il mio cognome. "Mi sento di difendere la categoria, non esiste un giornalista, che sia cattolico o meno, che sceglie di non intervistare una persona solo perché credente". "Siamo entrambi cristiani, abbiamo voluto rispettare il valore della castità prematrimoniale". Lo preferiscono come cantante e showman. Credo che si debba aspettare di vederlo tutto prima di dare un giudizio.

Ma Celentano jr. parla anche della sua famiglia, mentre partono i cavalli di battaglia cantati da suo padre, e spiazza tutti così: "Per quattro anni e mezzo sono stato casto durante il fidanzamento con Katia. C'era della poesia e lo stile inconfondibile di papà sui temi dell'ecologia, del contrasto al modernismo, dei migranti e del femminicidio", aveva dichiarato in un'intervista a La Verità.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE