Tav, Di Maio: "Basta col folklore, dobbiamo dare tranquillità al Paese"

Bruno Cirelli
Marzo 11, 2019

L'Italia è in recessione economica, fanalino di coda in Europa. Per il momento il leader della Lega detta la linea della calma, che parlamentari e sottosegretari leghisti sembrano rispettare, ma i rapporti tra alleati sono evidentemente più tesi... "Questo è un weekend che deve essere di lavoro". Ma siccome non funziona più terrorizare sui provvedimenti, allora adesso tutti i giorni si alimenta un senso di instabilità, a volte alimentato anche da esponenti del Governo. Questo paese ha bisogno di un po' di tranquillità, non possiamo pensare che ci sia sempre la narrazione delle crisi di governo, 'andiamo fino in fondo, vediamo chi ha la testa più dura', questo è folklore.

ROMA La sicurezza di Luigi Di Maio che all'assemblea dei gruppi di giovedì ottiene un tripudio di applausi spiegando che "i bandi devono essere sospesi", si spezza nella conferenza stampa di ieri pomeriggio, quando le risposte diventano evasive. "Si dovrà dire che quel processo lo ha avviato il M5S al governo", ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio intervenendo al Villaggio Rousseau, la due giorni di scuola di politica del MoVimento, organizzato dall'Associazione Casaleggio a Milano.

Tra 30 anni gli storici ricorderanno questi tempi con grande inquietudine.

"Sono orgoglioso che la Camera abbia già votato in prima lettura il referendum propositivo".

Virginia Saba, secondo quanto riportato nell'ultimo numero del settimanale Chi, è la nuova fidanzata del vicepremier Luigi Di Maio. E poi un affondo contro l'opposizione: "Con un'opposizione del genere ne facciamo 16 di Tav, ora che questi si rianimano". "In alcune periferie del Nord ci sono tassi di disoccupazione giovanile come al Sud".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE