Maltrattamenti alla ex moglie, a giudizio Mario Cipollini

Rufina Vignone
Marzo 10, 2019

L'ex moglie - sempre come riporta il quotidiano - è sorella di Marco Landucci, ex portiere di Inter e Fiorentina e attuale allenatore in seconda della Juventus. Il prossimo 20 marzo intanto sarà il gup a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio per maltrattamenti, denunciati dalla ex moglie, dopo aver ascoltato le tesi difensive dell'ex campione di ciclismo che ora, a fine carriera, sta affrontando altre gare di diverso tipo nelle aule del tribunale lucchese.

Chiesto il rinvio a giudizio per Mario Cipollini.

I fatti contestati risalirebbero ad un periodo compreso tra il dicembre 2016 e il gennaio 2017.

Le accuse nei confronti di Cipollini si estendono anche alle minacce nei confronti del compagno dell'ex moglie, Silvio Giusti, anche lui legato al mondo dello sport. Come scritto dal pm nella richiesta di rinvio a giudizio, Cipollini avrebbe compiuto "una serie di atti lesivi dell'integrità fisica e psichica" dell'ex moglie "con pugni, schiaffi, calci e minacce di morte".

L'episodio più grave si sarebbe verificato il 6 gennaio 2017. Mi ha afferrato il collo e mi ha sbattuto la testa contro il muro. Avevo lesioni, dolore sono dovuta andare al pronto soccorso con 7 giorni di prognosi. Ma più che le ferite a farmi male è stato quel gesto così violento. Il matrimonio Cipollini-Landucci venne celebrato nel 1993. E invece nel 2005 arrivò la crisi fatale. Cipollini e la Landucci tentarono una riconciliazione, che però fallì. "Mario e Sabrina hanno deciso di comune accordo di separarsi dopo aver provato ogni strada possibile", si leggeva nel comunicato di addio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE